Disintossica il fegato, sgonfia la pancia. L’alimento che non può mancare nel tuo frigorifero è questo: costa poco, è buono e può essere utilizzato per frullati, centrifugati e insalate. Un vero alleato per la linea e la salute


 

La barbabietola è una radice vegetale scientificamente nota come Beta vulgaris appartenente alla stessa famiglia delle barbabietole da zucchero ma con caratteristiche genetiche e nutrizionali molto diverse; le barbabietole da zucchero, infatti, sono di colore bianco e vengono comunemente utilizzate per l’estrazione dello zucchero. Dalle barbabietole, invece, non si ottiene lo zucchero e la varietà più comune è quella rossa. La barbabietola contiene anche sali minerali importantissimi come magnesio, ferro, zinco, sodio, rame, manganese, selenio, potassio, fosforo e calcio e vitamine fondamentali come la vitamina A, le vitamine del gruppo B (B1, B2, B3, B5, B6), la vitamina C e J. Ma troviamo anche aminoacidi importanti per le funzioni fisiologiche dell’organismo e il rinnovamento cellulare, come arginina, leucina, serina, triptofano, alanina, acido aspartico e acido glutammico, cistina, glicina, fenilalanina, istidina, isoleucina, lisina, prolina, metionina, tirosina, valina e treonina. Sempre grazie alla presenza di saponine che facilitano l’eliminazione dei grassi, la barbabietola rossa ha anche proprietà depurative dell’organismo. Possiede anche ottime proprietà disintossicanti e sgonfianti. (Continua a leggere dopo la foto)







Pare che le barbabietole aiutino a purificare il sangue ed il fegato. Per questo mangiare la barbabietola rossa è un ottimo aiuto nel contrastare le malattie del fegato. È stato dimostrato da studi condotti in Inghilterra al The London school of Medicine che bere quotidianamente circa mezzo litro di succo di bietola rossa diminuisce la pressione alta e l’ipertensione. I risultati sarebbero visibili già dopo pochi giorni,  con un evidente calo dell’ipertensione. Inoltre le barbabietole hanno un indice glicemico medio (circa 61) ma un carico glicemico molto basso, pari a 5. Ciò significa che il loro consumo non altererebbe in modo importante i livelli glicemici, in quanto la quantità totale di carboidrati presenti in ogni porzione è molto bassa. (Continua a leggere dopo la foto)





 

Vediamo ora le caratteristiche dei composti più rappresentati nella barbabietola rossa. Valori nutrizionali. Una rapa rossa è costituita all’incirca per il 91 per cento da acqua, e contiene 20 kcal e 84 kj per etto, il che ne fa un prodotto consigliabile per chi sta affrontando una dieta ipocalorica. Per cento grammi di prodotto, non ci sono grassi, il 2,60 per cento sono fibre e 4 sono carboidrati, mentre poco più di un grammo consiste in proteine vegetali; i minerali più presenti sono, nell’ordine, calcio, sodio, potassio, ferro; ci sono anche fosforo e magnesio. 

“Buffone e bugiardo”. Nell’ultima serata del festival di Sanremo Zucchero aveva emozionato tutti. Ma ora, a sipario chiuso, ecco l’incredibile rivelazione dell’ex manager sul conto del blues man

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it