”Guerra al pelo”, tutti i pro e i contro della ceretta brasiliana


 

La guerra al pelo è diventata una crociata. Le donne, in particolare, da sempre investite dell’obbligo di risaltare la femminilità sono adesso particolarmente attratte dalla ‘’depilazione brasiliana’’, che consiste nella totale o parziale epilazione inguinale. Questo tipo di ceretta, importata appunto dal Brasile, porta con sé degli anche degli svantaggi oltre agli effettivi benefici. Vediamo i pro e i contro.

(Continua a leggere dopo la foto)






I pro

1. Igiene. Non avere peli nella zona V è molto importante per la pulizia, soprattutto durante il ciclo mestruale. La zona può essere infatti disinfettata e curata in modo più veloce.

2. Estetica. Per molti la zona V totalmente depilata è decisamente sexy e appare più gradevole anche agli occhi degli uomini. Ne esistono alcuni però ancora legati ad una cura più tradizionale e un look più selvaggio. Prima di procedere, a questo punto è meglio chiedere. Volete soffrire per poi sentirvi dire che eravate più sensuali prima.

3. Comodità. Sicuramente per le fan dei jeans a vita bassa e dei costumi sgambati, una depilazione totale evita imbarazzanti situazioni poichè tutto rimane sempre sotto controllo. Nessun pelo superfluo, nessun rischio di gaffe.

Per continuare a leggere clicca su next

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it