“È mezzo nudo e senza sesso”, Winnie The Pooh bandito in Polonia


Va in giro senza pantaloni, tra l’altro senza avere nulla da mostrare e avrebbe un “cattiva influenza sui bambini”. Sono le curiose motivazioni con cui il consiglio comunale di  Tuszyn, in Polonia, ha bocciato la candidatura dell’orsetto Winnie the Pooh a mascotte di un parco giochi. “Non ha mutande perchè è senza sesso. É un ermafrodita” ha argomentato curiosamente uno dei consiglieri, senza sapere che un consigliere avrebbe passato la registrazione dell’assemblea alla stampa locale. (continua dopo la foto)



La consigliera Hanna Jachimska se l’è presa anche con Alan Alexander Milne, padre del famosissimo orsetto. “Aveva più di 60 anni, e ha tagliato i testicoli a Winnie con un colpo di rasoio perchè aveva problemi con la sua identità”. Il consigliere Ryszard Cichy  ha proposto invece di usare come mascotte un orso del folklore polacco: “Almeno è vestito dalla testa ai piedi, mica come Pooh solo dalla vita in su”…