Riposino choc. ”Buon riposo, piccolina”. Mette la figlia di 3 anni a dormire nel lettino e scende a fare le faccende. Dopo pochi minuti, sente le urla disperate del vicino. Allora apre la porta e si trova di fronte a una scena devastante


I genitori lo sanno: quando i bimbi iniziano a camminare, a gattonare o comunque a muoversi in modo indipendente, vanno guardati a vista. Perché i bimbi, è incredibile, hanno una capacità di scovare pericoli anche laddove un genitore non ne riuscirebbe a vedere nessuno. È che i cuccioli di uomo sono curiosi e vogliono scoprire, guardare, controllare e non si fermano mai. Ma a volte questa curiosità è davvero davvero pericolosa. L’età più pericolosa? Da quando i bimbi hanno un anno, ma anche prima. È proprio in quel periodo che i genitori iniziano a mettere in sicurezza la casa: mettono cancelletti per impedire ai bambini di cadere dalle scale o di entrare in stanze dove ci sono cose pericolose; coprono le prese della corrente; coprono gli spigoli per evitare i bimbi ci sbattano la testa. Eppure i pericoli sono sempre tanti, ovunque. Per esempio, avete mai pensato a quanto siano pericolose le finestre? Idaho Mom Amber Boone, mamma di Aubrey, 3 anni, non ci aveva pensato. Per questo ha vissuto un trauma enorme. Era una giornata come tante e Idaho aveva appena messo a letto la figlia per il solito riposino. Continua a leggere dopo la foto



Era il maggio 2016 ma la storia viene raccontata solo ora. Aveva messo a dormire la bimba ed era scesa al piano di sotto a sbrigare un po’ di faccende domestiche. Ma, neanche 3 minuti dopo, sente bussare molto forte alla porta di casa. Era il suo vicino: bussava violentemente e urlava: ‘’È caduta, è caduta’’. La donna non capiva cosa fosse successo. Ha aperto la porta e ha capito: la figlia era caduta sul vialetto, è quanto la donna ha raccontato a KTVB. Il vicino, da lontano, aveva visto la bimba cadere sul vialetto ma era troppo distante e non è riuscito a prenderla al volo. La donna, terrorizzata, è uscita di corsa e ha visto la figlia per terra. Ma come è stato possibile? La bimba aveva gattonato fuori dal letto, aveva raggiunto la finestra… Continua a leggere dopo le foto



 

Era riuscita ad aprirla ed era volata di sotto. Cosa le è successo? Fortunatamente è viva ma, secondo quanto raccontato dalla famiglia sulla pagina GoFundMe, ha riportato la frattura del cranio, trauma intestinale, lesioni alla milza e ferite varie. La bimba è stata ricoverata ma il cranio ci metterà un bel po’ prima di rimettersi a posto. ‘’Come ho potuto non mettere protezioni alle finestre?’’, si sente ancora in colpa la mamma che ora racconta la sua storia per rendere consapevoli gli altri genitori e fare sì che, ciò che è accaduto a lei, non accada anche ad altri. Stiamo sempre attenti, per carità.

”Vado a fare la ninna” e si sdraia sul suo letto per fare un pisolino. Dopo un po’ la mamma, che non la sente da un po’, va in camera a controllare ed ecco come la ritrova. Tra i singhiozzi, pubblica questa foto e avvisa tutti i genitori