Scarpe che crescono con il piede, l’invenzione che migliora la vita dei bambini poveri e scalzi


Ci sono piccole, grandi invenzioni che possono fare la differenza. Per i bambini che vivono in estrema povertà, nei paesi in via di sviluppo, le scarpe sono un lusso che difficilmente si possono permettere e che una volta ricevute vengono sfruttate al massimo. Ma i piedi dei bambini si sa, crescono velocemente e in poco tempo una normale calzatura diventa inutilizzibile. Sono piccoli particolari che solo chi ha diretto contatto con queste realtà drammatiche ha la possibilità di prendere in considerazione.



Kenton Lee, cooperante della Ong Usa ‘Because International‘ ha progettato una scarpa che può durare fino a cinque anni adattandosi, grazie ai bottoni automatici e al cinturino posteriore, alla crescita del piedino. Le scarpe sono robuste, con suola in gomma e cinghie in pelle, facili da pulire e da riparare.


Ne esistono due formati: uno più piccolo, per i bambini dell’asilo e i primi anni delle scuole elementari, e uno più grande. Grazie alla loro flessibilità le calzature possono essere trasportate facilmente in aereo e consegnate dove ne venga fatta richiesta. Ogni paio ha un costo di circa 10 Euro.