Lo lasciano solo al pc e il 12enne compra 8mila euro (della mamma) di App per cellulare


 

Ragazzino di 12 anni la combina davvero grossa: butta 8mila euro per comprare giochi per lo smartphone. Stava navigando su Internet quando si è imbattuto in uno dei tanti annuncia pubblicitari che promuovono applicazioni e giochi. Clicca e clicca, sul conto della mamma sono stati addebitati 8 mila euro, come riporta il Gazzettino. Da solo di fronte al pc ha combinato il danno: ha deciso di mettere nel carrello tutte le applicazioni che gli piacevano, senza stare troppo a domandarsi quanto gli sarebbe costato.

Alla fine, giunto il momento del pagamento, ha preso la carta di credito della mamma e ha digitato il codice: all’arrivo della mail della banca ha completato correttamente l’operazione e voilà, il conto era bell’e sceso.

La donna ha sporto denuncia alla polizia postale e si sarebbe rivolta anche alla Federconsumatori. Ma la transizione è stata svolta correttamente, i giochi sono stati scaricati e la responsbailità del figlio è evidente. “Un’operazione praticamente impossibile”, spiega Roberto Mantovan, responsabile dello sportello InfoRisparmio dell’associazione, che ha sconsigliato il ricorso perché impossibile da vincere.

Ti potrebbe interessare anche: “Basta coi videogiochi” uomo accoltella figlio e si suicida