È made in Italy il primo grattacielo mobile al mondo


L’architetto italo israeliano David Fisher, fondatore e presidente del Dynamic Architecture Group, ha progettato un nuovo sistema di grattacieli, innovativi ed ecosostenibili, capaci di ruotare e produrre energia. La Torre Da Vinci o Dynamic Tower verrà costruita a Dubai e  sarà il primo edificio mobile del mondo: un grattacielo  di 420 metri di altezza per 80 piani, in grado di ruotare su se stesso di 360° in 90 minuti. Il movimento sarà impercettibile e a discrezione dei residenti che potranno scegliere a piacimento la vista sul Golfo Persico e il panorama. L’edificio sarà dotato di 8 turbine eoliche in ogni interpiano e di altre 40 turbine che, insieme ai pannelli solari disposti sul tetto, lo renderanno energeticamente autonomo  e  in grado di produrre un surplus che potrà essere rivenduto rendendolo così un esempio di ecosostenibilità. Secondo le ultime stime, il grattacielo potrà produrre in un anno 190 milioni di Kilowatt di energia, per un guadagno di 7 milioni di euro. Ogni piano verrà realizzato in Italia, trasportato via mare e montato in loco in almeno 7 giorni. All’interno dell’edificio sono disposti appartamenti, uffici e un albergo a 6 stelle; negli ultimi piani, a godere del superbo panorama, si collocano 5 ville, ciascuna di 1.500 mq, con posto auto privato sul proprio piano, raggiungibile con uno specifico ascensore. La villa Penthouse, la più prestigiosa, oltre a tutti comfort, disporrà di una piscina sul tetto, un giardino e un majlis, luogo tipico di incontro nel mondo arabo. Al 64° piano un eliporto sarà costituito da una piattaforma a scomparsa che emergerà fuori dal prospetto solo all’occorrenza.

 

 












 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it