E anche la piramide del Louvre si rifà il trucco


La Piramide del Louvre, progettata dall’architetto Ieoh Ming Pei nel 1989 sarà oggetto di un’importante ristrutturazione che durerà fino al 2016. L’operazione definita “urgente” dal direttore del Louvre, Jen-Luc Martinez è dovuta al numero sempre crescente di visitatori che, superando i 9 milioni annui, raggiungono esattamente il doppio dei visitatori  previsti nella progettazione della famosa struttura in vetro. “Da un lato bisogna prendere atto del successo del museo e renderlo più vivibile e comprensibile. Dall’altro, bisogna riconoscere che esistono pubblici diversi, ognuno con diverse esigenze, e bisogna essere in grado di rispondere a queste attese” ha spiegato Martinez. Il progetto “Pyramide” è stato affidato alle cure dello studio di architetti Search, che ha tenuto in grande considerazione il progetto originale. Per i due anni di lavori il museo rimarrà ovviamente aperto mentre verranno ripensati tutti gli spazi destinati all’accoglienza L’investimento del museo si aggira intorno ai 53 milioni e mezzo di euro, denaro che per molta parte arriva dai proventi del Louvre Abu Dhabi e per il 10% da mecenati.

 








Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it