“Orrore!” Un video diffuso in rete ha sollevato le proteste di milioni di utenti: quello che fanno ai delfini è sconvolgente. In poche ore le immagini diventano virali e tutti criticano duramente questa follia


 

 

Sono tra gli animali più amati al mondo e forse anche per questo, purtroppo, tra i più richiesti per orribili pratiche e attrazioni… Delfiini costretti a saltare all’interno di cerchi di fuoco durante uno show acquatico. E’ quanto ripreso in un video che sta facendo il giro dei social network in queste ore, girato in Indonesia cinque anni fa da un’associazione animalista che si batte per la tutela e la difesa dei mammiferi marini. I circhi con delfini sono molto popolari nel Paese indonesiano e, secondo quanto riporta il ‘Telegraph’, citando l’associazione animalista ‘Ric O’Barry Dolphin Project’, sono 72 i delfini tenuti in cattività per essere al servizio delle compagnie circensi in Indonesia. In un recente video, inoltre, pubblicato sempre dall’associazione sulla propria pagina Facebook, si vedono tre esemplari di delfini nuotare all’interno di una piscina troppo piccola al ‘Taiji Whale Museum’ nella prefettura giapponese di Wakayama. (Continua a leggere dopo la foto)



Secondo quanto riportato da ‘The Dodo’, i tre mammiferi nuotano freneticamente, sbattendo uno contro l’altro e saltando spesso dentro e fuori dall’acqua, provocandosi così piccole ferite dovute a graffi o a morsi. E pensare che solo pochissimo tempo fa un ulteriore studio su questi straordinari animali ha rivelato dei dati sensazionali. Hanno un linguaggio talmente evoluto da potere essere considerato affine a quello umano. È la conclusione raggiunta dal team di scienziati che hanno studiato la comunicazione tra delfini, con risultati ben oltre quelli immaginati finora. Le prove scientifiche sono state pubblicate sulla rivista Mathematics and Physics dopo avere captato i messaggi in codice dei cetacei con un microfono subacqueo in grado di distinguere le diverse ‘vocì degli animali.

(Continua a leggere dopo la foto e il video)


 

I ricercatori della Riserva Naturale Karadag, a Feodosia, in Russia, hanno registrato due tursiopi in cattività del Mar Nero, chiamati Yasha e Yana, mentre ‘parlanò tra di loro in una piscina. L’eccezionale osservazione ha permesso di dedurre che i delfini ascoltano i segnali del loro simile senza interruzioni, prima di replicare con un loro suono. Ma le analogie con il nostro uso della parola non finiscono qui. Gli scienziati hanno infatti dimostrato che i delfini alterano il volume e la frequenza dei loro suoni per formare singole ”parole” che uniscono in frasi, più o meno allo stesso modo degli esseri umani.

 

Ti potrebbe interessare anche: Amore tra delfini, a balzi ti tuffi sul mio fianco leggero