“Cani macellati e gettati vivi nell’acqua bollente”. Orrore in Vietnam


“Oggi ho chiesto conto a un commerciante di carne di cane ad Hanoi del furto e della macellazione  di animali domestici. Quindi l’ho guardato con orrore macellare due cani terrorizzati e buttarli ancora vivi nell’acqua bollente”. É il racconto, accompagnato da un video e da una serie di foto impressionanti, del reported del Daily Mail Simon Parry, che sta indagando sul traffico illecito di carne di cane in Vietnam. (continua dopo la foto)







Si stima che 5 milioni di cani finiscano ogni anno  sulle tavole dei vietnamiti, che credono che la loro carne aumenti la potenza sessuale maschile. In molti casi sono animali domestici rubati nella vicina Thailandia, come denuncia una campagna lanciata dagli animalisti, che ha ha già raccolto mezzo milione di adesioni. (continua dopo il video)


Parry e un attivista volevano conoscere la provenienza dei cani chiusi nelle gabbbie discutere con il commerciante di carni. Che però prima li ha minacciati, poi ha fatto tirare fuori dalle gabbie due cani, li ha fatti tramotire a colpi di spranga, sgozzare e buttare in un calderone di acqua bollente per poi scuoiarli. “Uno spettacolo macabro, una sfacciata dimotrazione di sfida a uno straniero che interferisce”

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it