A 26 anni questa ragazza allegra e solare viene trovata in casa dal fidanzato, senza vita. Poi la scoperta degli investigatori: cosa è successo davvero

A 26 anni questa ragazza allegra e solare viene trovata in casa dal fidanzato, senza vita. Poi la scoperta degli investigatori: cosa è successo davvero

A 26 anni questa ragazza allegra e solare viene trovata in casa dal fidanzato, senza vita. Poi la scoperta degli investigatori: cosa è successo davvero

 

Una tragedia assurda, terribile, sulla quale soltanto ora è stata fatta spiegazione. Un gioco finito male è infatti la causa principale dietro la morte della giovane Abigail Brown, ragazza inglese di 26 anni, trovata priva di vita mentre si trovava in Thailandia in compagnia del fidanzato James. A trovarla priva di vita era stato proprio il compagno rincasando nel loro appartamento: Abigail avrebbe tentato di inscenare uno scherzo facendosi trovare con una corda al collo al momento dell'arrivo di lui, ma qualcosa dev'essere andato storto e così la giovane ha finito per uccidersi davvero. A confermarlo, oltre che le ricostruzioni offerte dagli investigatori, è stata anche la madre di lei, Jane, che ha detto sulle pagine di Metro: "Una persona stupenda, solare, che non avrebbe mai nemmeno pensato al suicidio. Purtroppo anche io sono convinta che si sia trattato soltanto di un gioco finito male. Quando ho saputo cosa era successo non riuscivo a crederci, un dolore inimmaginabile, tremendo". (Continua a leggere dopo la foto)

Lo stesso James aveva inizialmente sollevato dubbi sul fatto che Abigail avesse potuto decidere volontariamente di impiccarsi, sostenendo che tra loro due le cose andassero a gonfie vele e che la fidanzata non aveva mai mostrato sintomi di depressione o tristezza. "Volevamo sposarci e vivere insieme, mettere su una famiglia numerosa e invecchiare uno accanto all'altra". (Continua a leggere dopo la foto)

 

 

"Forse quella sera aveva bevuto qualche bicchiere di troppo - ha aggiunto James - era uscita con delle amiche e mi avrebbe poi aspettato a casa. Non riesco ancora a pensare che lei non ci sia più e che tutto sia successo per un banale, maledetto errore. Sogno sempre di svegliarmi e trovarla ancora accanto a me".

"Aiutatemi, vi prego. Sto morendo". Scivola in acqua a soli 17 anni e annega: una tragedia orribile che ha sconvolto una comunità intera, che ora piange una ragazza solare e spensierata