"Non hanno avuto cuore". Altro volo, altro scandalo! Non c'è pace per le compagnie aeree americane. L'ennesimo video fa infuriare tutto il mondo: guardate cosa è successo ai membri di questa famiglia in vacanza. "I bambini erano disperati"

"Non hanno avuto cuore". Altro volo, altro scandalo! Non c'è pace per le compagnie aeree americane. L'ennesimo video fa infuriare tutto il mondo: guardate cosa è successo ai membri di questa famiglia in vacanza. "I bambini erano disperati"

"Non hanno avuto cuore". Altro volo, altro scandalo! Non c'è pace per le compagnie aeree americane. L'ennesimo video fa infuriare tutto il mondo: guardate cosa è successo ai membri di questa famiglia in vacanza. "I bambini erano disperati"

 

Non c'è pace per le compagnie aeree statunitensi. Un altro video sta girando tra i media americani e i social mondiali. Stavolta i protagonisti dello "scandalo" sarebbero i membri del volo JetBlue e i responsabili dell'aeroporto internazionale di New York, JFK. Un video amatoriale documenta l'ennesimo intervento a bordo di un aereo della polizia, chiamata per dirimere una questione tra una famiglia diretta a Las Vegas e il personale di volo JetBlue. E indovinate un po' per quale motivo sono stati allontanati tutti i membri di questa famiglia? Per colpa di una torta di compleanno che era stata posizionata erroneamente nella cappelliera e che, una volta spostata sotto il sedile, evidentemente continuava a creare problemi. E' seguito un confronto tra la mamma del bambino che piange nel video e gli assistenti di volo. Lo staff JetBlue ha dichiarato che la famiglia si è agitata in modo eccessivo e che costituiva un rischio per la sicurezza del volo. Tutti i passeggeri, dopo il diverbio, sono stati fatti scendere dall'aereo. La famiglia protagonista del video, invece, è stata lasciata a terra. A quanto pare i loro biglietti sono stati rimborsati. (Continua dopo la foto)

Un episodio che fa pensare (e ridere) proprio come quello in cui un aereo della Delta Airlines in partenza da Atlanta e diretto a Milwaukee è rimasto fermo sulla pista per oltre 30 minuti. In quel caso il responsabile era un uomo, Kima Hamilton, che si era alzato dal proprio posto e ha usato il bagno durante questo lasso di tempo, anche se era in vigore per i passeggeri l'obbligo di rimanere seduti con le cinture di sicurezza allacciate. Gli assistenti di volo avevano detto al 39enne che sarebbe dovuto scendere dall'aereo perché aveva violato il regolamento. (Continua dopo i video)

 

L'uomo ha poi discusso a lungo con il personale, affermando di "non riuscire a trattenere i propri bisogni" e poiché l'uomo si era rifiutato di scendere dal velivolo, il pilota - d'accordo con gli assistenti di volo - aveva deciso di rientrare al gate e di far scendere dall'aereo tutti i passeggeri. Due storie che ricordano (ancora una volta) la vicenda del medico asiatico trascinato a forza fuori dall'aeromobile all'O'Hare International Airport di Chicago. In quel caso il motivo era ancora più sconvolgente: nessuna torta di compleanno, nessun gabinetto, solo una questione di over-booking. Insomma, non si scherza sui voli delle compagnie americane, chiaro?

Ti potrebbe anche interessare: "Aiuto, qua ci schiantiamo". Paura in volo. Succede all'aereo che trasporta la famosa squadra di calciatori. E sono proprio loro a evitare il peggio con un'azione spettacolare. Il video