Attacco con il machete alla stazione di Dusseldorf, “Ci sono anche due donne italiane”

Attacco con il machete alla stazione di Dusseldorf, “Ci sono anche due donne italiane”

Attacco con il machete alla stazione di Dusseldorf, “Ci sono anche due donne italiane”

 

Paura a Düsseldorf in Germania dove ieri sera un uomo armato di accetta ha aggredito alcuni passanti. "Due donne italiane sono rimaste lievemente ferite nell'aggressione a Duesseldorf", ha detto il console italiano di Colonia Emilio Lolli a proposito dell'attacco avvenuto nella stazione centrale della città tedesca, dove sono state ferite 9 persone, di cui 4 in modo grave. Le nostre connazionali ferite sono "una zia e sua nipote, provenienti da Bergamo", ha aggiunto il diplomatico. "Stamattina sono andato in ospedale per fare visita alla vittima di cui avevo ricevuto notizia in nottata, ma era già stata dimessa", ha continuato Lolli. "È stato il presidente del Land, che mi ha chiamato personalmente, a chiarirmi che le persone coinvolte fossero due e non una come avevo precedentemente saputo dalla polizia", ha aggiunto. Stamattina nella città tedesca si è verificato un'altra aggressione in strada, questa volta con un machete. Un uomo è rimasto gravemente ferito, riferisce la polizia, ma non in pericolo di vita. (Continua a leggere dopo la foto)

L'aggressore è in fuga, riporta la stampa tedesca. "In questo momento siamo molto sensibili ma anche molto prudenti di fronte a questo tipo di notizia. Attualmente abbiamo molti agenti impegnati", ha detto un portavoce della polizia di Duesseldorf. Sempre per quanto riguarda i fatti di ieri sera emergono nuovi particolari: l'aggressore è un uomo di 36 anni originario del Kosovo residente a Wuppertale "con evidenti disturbi psichici": dalle prime indicazioni risulta soffrire di schizofrenia paranoide. Tra le quattro persone ferite in modo grave a colpi di accetta, c'è anche una ragazzina di 13 anni. Nessuno dei quattro è in pericolo di vita.

(Continua a leggere dopo le foto)

 

Il nuovo bilancio dell'aggressione è arrivato da fonti di stampa ed è stato poi confermato questa mattina dal capo della polizia locale, Norbert Wesseler, nel corso di una conferenza stampa. In un primo momento la polizia aveva parlato di 7 feriti, quindi il numero è aumentato a 9: le autorità hanno spiegato che alcune persone, rimaste solo lievemente ferite nell'attacco, hanno segnalato il loro coinvolgimento solo in un secondo momento. "Escludiamo la pista islamista e partiamo dal principio che abbia agito da solo", ha detto un portavoce della polizia. L'uomo, dopo aver ferito colpendo alla rinfusa chi si ritrovava davanti ha tentato la fuga, per poi precipitare da un ponte nei pressi della stazione. È ferito gravemente e sino a stamattina le sue condizioni non avevano permesso di interrogarlo.

Ti potrebbe interessare anche: Attimi di terrore alla stazione. Uomo armato con accetta aggredisce i passanti: "Ci sono feriti a terra". Cosa sta succedendo