Date un'occhiata a questo cuore: in queste ore, le bacheche Facebook di tutto il mondo sono state letteralmente invase da emoticon di questo tipo. È capitato anche a voi?

Date un'occhiata a questo cuore: in queste ore, le bacheche Facebook di tutto il mondo sono state letteralmente invase da emoticon di questo tipo. È capitato anche a voi?

Date un'occhiata a questo cuore: in queste ore, le bacheche Facebook di tutto il mondo sono state letteralmente invase da emoticon di questo tipo. È capitato anche a voi?

 

Se, come ormai quasi tutti, siete soliti passare diversi minuti a scorrere la pagina di Facebook alla ricerca di post accattivanti probabilmente ve ne sarete accorti già. Il popolare social network è infatti stato letteralmente invaso da cuoricini, senza nessuna didascalia o spiegazione a motivare il fenomeno. Questa volta, però, non si tratta di una strana moda o di un'odiosissima catena. Il motivo per cui le rappresentanti del sesso femminile postano l'emoji è molto semplice: ricordare l'importanza della prevenzione nella lotta contro i tumori al seno. Come spiegato sul sito Health.com, l'obiettivo è quello di estendere il "mese rosa", che solitamente coincide con ottobre, anche nella prima parte del nuovo anno. Il messaggio che in molte hanno ricevuto negli ultimi giorni, dopo aver chiesto a cosa fosse dovuto quel cuore rosso, è il seguente. (Continua a leggere dopo la foto)

"Ciao, puoi mettere un ? sulla tua bacheca, senza commenti, solo un ?, poi invia questo messaggio ai tuoi contatti femminili, dopo aver messo un cuore sulla bacheca della persona che ti ha inviato questo messaggio. Se qualcuno ti chiede perché hai tutti questi cuori in bacheca non rispondere. È per le donne, per ricordare la settimana di prevenzione per il cancro al seno. ? controlla il tuo seno! Tieni il tuo dito premuto sul messaggio e premi inoltra". (Continua a leggere dopo la foto)

 

 

Non sono mancate le polemiche. In molti si sono lamentati del fatto che dietro questa iniziativa non c'è nessun progetto e nessuna iniziativa ufficiale e, di conseguenza, si dà solo l'illusione di fare qualcosa di concreto per sostenere la ricerca contro il cancro, quando in verità non lo si fa affatto.

"È una foto porno", "Siete matti!". Facebook ha censurato questo scatto e sul social è rivolta. Ma noi ve la vogliamo mostrare così, senza alcun timore