“Dopo la vittoria di Trump ecco cosa sta per succedere”. Le sue profezie hanno terrorizzato il mondo, anticipando tragedie come l’11 settembre. Ora le sinistre parole della veggente Baba Vanga ci dicono cosa succederà


Delle sue profezie si parla ancora oggi, nonostante lei sia morta ormai da vent'anni. Baba Vanga, la mistica bulgara capace di prevedere i grandi eventi del futuro e di descrivere con larghissimo anticipo una serie di calamità che avrebbero cambiato per sempre il mondo. Una figura che da sempre divide gli appassionati, tra chi teme le sue parole e chi considera il suo personaggio una montatura. Fatto sta che anche sull'esito delle elezioni americane la chiaroveggente aveva in parte detto la sua: dopo il 44° presidente degli Stati Uniti d’America (Barack Obama) sarebbe arrivato un uomo, il 45° presidente (che oggi ha nome e volto di Donald Trump) che avrebbe provocato una clamorosa guerra tra il Nord ed il Sud. Inoltre Baba Predisse che la Primavera araba sarebbe stata la miccia che avrebbe acceso la terza guerra mondiale. (Continua a leggere dopo la foto)

Gli appassionati della figura di Baba Vanga sostengono che la donna, scomparsa nel 1996, sia stata in grado di prevedere lo tsunami del 2004, l'attentato dell'11 settembre in America, il conflitto in Siria, il disastro di Chernobyl. Per il 2016 aveva previsto poi la fine dell'Europa (Brexit?) e un'invasione dell'Europa da parte degli estremisti musulmani (la serie di attentati terroristici islamici in Francia e Germania?). Per la cronaca, ecco cosa dovrebbe aspettarci nei prossimi anni: nel 2018 la Cina diventerà una potenza mondiale, i ghiacciai si scioglieranno nel 2045, tra il 2170 e il 2256 una colonia su Marte vorrà rendersi indipendente dalla Terra, avremo una capsula del tempo entro il 2340 e dal 4674 l'umanità e gli alieni saranno un unico popolo. L'universo finirà nel 5079. (Continua a leggere dopo la foto)

 

Molto di ciò che ha predetto non lo ha potuto vedere: la veggente morì nel 1996 a causa di un tumore all’utero. Aveva 85 anni. Da allora però il culto della sua immagine non si è placato, anzi è persino diventato più ferreo se possibile, dal momento che la sua stessa casa è diventata una sorta di museo dell’occulto e che numerosi sono coloro che credono alle sue profezie, anche fra gli alti funzionari dei Paesi della fu Unione Sovietica.

"Ecco cosa succederà in Europa nel 2016". Profezia choc: Baba Vanga, la veggente che predisse l'11 settembre, lo tsunami e l'Isis aveva avuto anche un'altra visione prima di morire, che riguarda anche noi

Simple Share Buttons
Simple Share Buttons