Questo è il liquido più naturale del mondo: piace a molti (ma non a tutti) e cura il cancro. Senza parole

Questo è il liquido più naturale del mondo: piace a molti (ma non a tutti) e cura il cancro. Senza parole

Questo è il liquido più naturale del mondo: piace a molti (ma non a tutti) e cura il cancro. Senza parole

 

Rivelazione delle rivelazioni. Il latte materno, oltre ad essere l’alimento perfetto per i neonati (possibilmente l’unico fino al sesto mese di vita) ha anche altre doti meravigliose. Tranquilli, nessuno vi chiederà di berlo per dimagrire, o per diventare più forti, più sexy, più duraturi a letto. No. Si sa, il latte materno piace solo ai neonati. Gli adulti che lo hanno assaggiato lo raccontano come un qualcosa di disgustoso, però fa miracoli. Stiamo esagerando? No. Perché il latte materno, a quanto pare, riesce a curare il cancro. Tutto vero. Gli scienziati hanno scoperto – per puro caso, per non dire per sbaglio - che contiene una sostanza, che è stata soprannominata Hamlet, che distrugge le cellule tumorali. Esperimenti su pazienti con il cancro alla vescica hanno portato a risultati importanti e i ricercatori sono fiduciosi che porterà risultati altrettanto importanti in pazienti malati di cancro all’intestino o di cancro al collo dell’utero. Il vantaggio? La sostanza in questione distrugge le cellule tumorali ma non quelle sane, quindi non ha gli stessi effetti devastanti della chemioterapia. Continua dopo la foto

 

Come riporta il Daily Mail, la professoressa Catharina Svanborg, immunologa alla Università di Lund, in Svezia, cioè colei che ha fatto per prima la scoperta, ha spiegato: ‘’C’è qualcosa di magico nella capacità di Hamlet di centrare le cellule tumorali e distruggerle”. Ma come accade? Il latte materno contiene una proteina chiamata alfa lattoalbumina che si trasforma in un agente anti-cancro quando è nella pancia. ‘’Eravamo alla ricerca di nuovi agenti antimicrobici e abbiamo scoperto che il latte materno è uno di questi’’. Continua dopo la foto

 

E ha aggiunto: ‘’Durante un esperimento avevamo bisogno di cellule umani e batteri e abbiamo scelto, per comodità, le cellule tumorali, poi, per nostro immenso stupore, quando abbiamo aggiunto questo composto di latte, le cellule tumorali sono morte. Una scoperta che ci ha lasciati senza parole’’. La sostanza attacca le cellule tumorali in vari modi e arriva al nucleo, senza, però, distruggere le cellule sane. Gli esperimenti condotti su pazienti con cancro alla vescica hanno dimostrato che, dopo l’iniezione di Hamlet, questi hanno iniziato a perdere cellule tumorali tramite le urine. 

Leggi anche: L'allattamento al seno è la scelta migliore? Non sempre è così, esistono molti rischi nel farlo. Ecco quali