Oh no! ''Allarga'' la vagina e rende il sesso doloroso (o impossibile). E pensare che abbiamo sempre pensato fosse un'abitudine sana. Questa non la volevamo sentire

Oh no! ''Allarga'' la vagina e rende il sesso doloroso (o impossibile). E pensare che abbiamo sempre pensato fosse un'abitudine sana. Questa non la volevamo sentire

Oh no! ''Allarga'' la vagina e rende il sesso doloroso (o impossibile). E pensare che abbiamo sempre pensato fosse un'abitudine sana. Questa non la volevamo sentire

 

Può fare male alla vagina. Oh no! Questa proprio non la volevamo sentire. Non solo aumenta il rischio di contrarre delle fastidiose infezioni che quindi peggiorano notevolmente la qualità della vita sessuale, ma fa male alla vagina anche nel senso che la rende più larga. Oh santo cielo! E pensare che hai iniziato ad andare in biciletta per stare meglio… Esatto, è proprio andare in bicicletta a provocare danni alle parti intime. Se da un lato fa bene al corpo perché tonifica, aiuta a bruciare più calorie e migliora la circolazione, pare che il ciclismo abbia un grosso impatto anche sui genitali, è quanto ha spiegato a Metro la ginecologa Pradnya Pisal che ha precisato che anche gli uomini che vanno in bici mettono a rischio la salute dei propri genitali. ‘’I problemi maggiori per le donne che vanno in bici sono le irritazioni, infezioni batteriche, infezioni della pelle e dell’apparato urinario” ha spiegato. Ma come può essere? Semplice, una donna che siede sul sellino della bici esercita molta pressione sulla vulva, circa il 40% dell’intero peso corporeo, questo è ciò che dice Cycling Uk. A parte il dolore ci possono essere altri problemi? Certo. La dottoressa Pradnya dice che questa pressione può provocare gonfiore delle labbra che appaiono quindi più grandi. Continua a leggere dopo la foto

“Alcune donne hanno già labbra asimmetriche o allargate: andare in bici non fa che peggiorare il problema”. Per arginare il problema, sarebbe utile usare i pantaloncini da bici, quelli che hanno il sostegno all’altezza dei genitali. Il dottor Phil Burt aveva già fatto presente quanto il gonfiore delle labbra sia un problema imbarazzante, uno di quelli di cui le donne parlano malvolentieri: ‘’Ma è importante parlarne per prendere provvedimenti’’ ha spiegato a Cycling. Un altro problema frequente è ‘’l’addormentamento’’ della vagina che provoca un peggioramento del sesso dal momento che calano le percezioni dei genitali. È quanto era già emerso da uno studio del 2006 condotto dai ricercatori di medicina dell’università di Yale. Risultato: disfunzioni sessuali, per esempio la capacità di raggiungere l’orgasmo. Per non parlare delle infezioni che, comunque, mettono ko la vita sessuale. Continua a leggere dopo le foto

Anche la candida è una conseguenza frequente del ciclismo, ma anche una sensazione terribile di bruciore e prurito intimo quando si fa pipì, dolore durante i rapporti sessuali, e fastidio in generale. È vero ci sono farmaci che fanno passare tutto. Ma, se il fastidio persiste, è bene rivolgersi al proprio ginecologo. Certe infezioni possono alterare la flora batterica e portare a danni importanti. Tra i problemi provocati dalla bicicletta anche la cistite, l’infezione del tratto urinario che provoca bruciore quando si urina e la sensazione di non aver mai completamente svuotato la vescica. Se la cistite non viene trattata, può portare anche importanti infezioni ai reni. Se sei un’appassionata di bicicletta, non disperare, una soluzione c’è: tenendo una posizione del busto più verticale si minimizzano i rischi.

Leggi anche:  "La vagina? È fatta così". Lui, omosessuale, non ha mai visto una donna nuda in tutta la sua vita. Così lei, senza pensarci su, si spoglia completamente e apre le gambe