Le zeppole o dolci di San Giuseppe, una delizia per il palato. Frittelle ripiene di crema guarnite da un'amarena candita: ecco come farle a casa

Le zeppole o dolci di San Giuseppe, una delizia per il palato. Frittelle ripiene di crema guarnite da un'amarena candita: ecco come farle a casa

Le zeppole o dolci di San Giuseppe, una delizia per il palato. Frittelle ripiene di crema guarnite da un'amarena candita: ecco come farle a casa

 

Le zeppole di San Giuseppe sono delle frittelle ripiene di crema consumate in origine nel mese di marzo, precisamente il 19 in occasione della festa di San Giuseppe, la festa del papà. La preparazione di questo dolce  viene anche collegata alle festività di Carnevale, in cui per celebrare l’abbondanza fa da regina la frittura. Una leggenda racconta che San Giuseppe aveva un secondo mestiere: il friggitore! Così, per una sorta di devozione al santo, lungo le strade di Napoli, fino a qualche decennio fa, i friggitori preparavano le zeppole fritte “istantanee” per i passanti. Ma zeppola la zeppola di San Giuseppe nasce nel diciottesimo secolo e, rispetto a quelle classiche è ripiena con crema pasticcera e ha in superficie una amarena sciroppata. Le zeppole, sebbene radicate nella tradizione culinaria napoletana sono da secoli preparate e consumate in numerose regioni italiane, soprattutto nel sud e nel centro Italia. (Continua a leggere dopo la foto)

Ingredienti per l’impasto

300 gr di farina

6 uova

Mezzo litro di acqua

Zucchero a velo q.b.

50 grammi di burro

Ingredienti per la crema

2 uova

100 grammi di zucchero

80 grammi di farina

50 cl di latte

 (Continua a leggere dopo le foto)

 

Preparazione -Su un fornello con fuoco a fiamma media mettete a scaldare l’acqua con il burro e un pizzico di sale. Quando l’acqua sarà abbastanza calda, versate la farina setacciata e mescolare con una frusta fino a quando sarà omogeneo: potrebbero occorrere fino a 10 minuti. Poi spegnete il fuoco e dopo aver aggiunto le uova, continuando a girare amalgamare il composto e lasciate riposare. Intanto potete procedere alla preparazione della crema pasticcera.

Iniziate a lavorare lo zucchero con i tuorli delle uova e aggiungete la farina setacciata, poi il latte e secondo i gusti la scorza del limone. Poi mettete il recipiente sul fuoco e lasciate addensare mescolando continuamente per non formare i grumi. A questo punto si possono formare le ciambelle usando una sacca da pasticcere e posizionandole su piatti di piccole dimensioni. Friggete ora le zeppole, una alla volta, nell’olio ben riscaldato, fino a quando non assumeranno un colore dorato. Quando saranno raffreddate potrete riempire le vostre zeppole con la crema pasticcera nel mezzo e ponete le amarene sulla cima, come punta di diamante di questo fantastico dolce.

Consistenza morbida (che si scioglie in bocca), mai sentito parlare della ''torta tenerina''? È un dolce tipico del nord Italia: cioccolato, farina, uova, burro e il gioco è fatto. Una vera delizia per il palato dei più golosi