Lutto per Matteo Renzi. Una notizia triste e inaspettata per l’ex premier. Lascia la moglie e due figli


 

 

Negli anni Ottanta aveva portato in Italia, e sulle pagine di Repubblica, il gioco Portfolio che con Bingo e Replay in quegli ha contribuito a far aumentare considerevolmente le vendite dei quotidiani. Un successo replicato negli anni 2000 con l'idea di allegare libri e romanzi al giornale in edicola. Dopo Milano si era trasferito in provincia di Pisa per fare l'imprenditore agricolo e produrre olio e prodotti biologici, dando vita al Frantoio di Vicopisano. A 73 anni e dopo una lunga malattia, Nicola Bovoli è scomparso lasciando Vicopisano nello sconforto. Zio del segretario del Pd Matteo Renzi, noto soprattutto per i prodotti dell'azienda agricola ''Il Frantoio di Vicopisano'' di cui era proprietario, Bovoli era stato anche promotore e vicepresidente della Strada dell'olio dei Monti Pisani. Bovoli era fratello di Laura, la mamma di Matteo Renzi. Si era trasferito in provincia di Pisa diversi anni fa, proveniente da Milano, dove ha lavorato per molto tempo. Ma era nato nel fiorentino e più volte ha detto che la base della sua famiglia era a Rignano sull'Arno. (Continua a leggere dopo la foto)

Era arrivato a Vicopisano per fare l'imprenditore agricolo e produrre olio di qualità e prodotti biologici. dando vita al Frantoio di Vicopisano e ricoprendo il ruolo di vicepresidente della Strada dell'olio dei Monti Pisani. Una passione arrivata dopo una laurea in giurisprudenza e una vita spesa nel marketing editoriale. Bovoli era infatti stato uno degli ideatori dei prodotti in vendita come allegati dei giornali in edicola: dai libri ai giochi, per settimanali e quotidiani come La Repubblica. Riguardo al rapporto con l'ex presidente del consiglio Bovoli aveva più volte detto che era ottimo e aveva definito il nipote come "un ragazzo con tanta voglia di fare, sincero". E poi ironizzava su chi fosse più importante fra i due: "Più che essere io lo zio di Renzi, semmai è lui che è il nipote di Nicola Bovoli". Lascia la moglie e due figli. (Continua a leggere dopo le foto)

 

''La morte di Nicola Bovoli - ha detto Matteo Ferrucci, vicesindaco di Vicopisano a Il Tirreno - lascia un grande vuoto in tutti noi. Ero a casa sua appena tre giorni fa, e quel che mi mancherà di più, sarà il suo ottimismo, l'essere sempre propositivo''. Bovoli aveva capito bene l'importanza della rete e del rilancio dei prodotti del Monte Pisano. ''Di certo - continua Ferrucci - con la sua visione del mondo, ci aveva aiutati a sprovincializzare Vicopisano e il suo territorio, a guardare anche oltre ai nostri confini e alle nostre esperienze. In più, Nicola Bovoli era un grande ospite, anche a microfoni spenti, nella vita privata''.

“Che fine ha fatto la Boschi?”. Spunta il retroscena: cosa sta per succedere a una delle donne simbolo del Pd di Renzi. Sempre presente in tv, è uscita dai radar, ma è pronta la grande sorpresa