“Scendo in campo”. Dal trono di Uomini e Donne all’avventura politica. La notizia ha già fatto il giro d’Italia e le critiche non sono poche. Lui, però, bellissimo e con gli occhi di ghiaccio, ha già fatto vedere quanto vale e c’è chi è pronto a scommetterci su


 

Un passato in tv tra cui un il trono di Uomini e Donne e la partecipazione al Grande Fratello dove si è fatto notare per la sua storia con Diletta. Tempi che sembrano lontani anni luce per Mattia Mor che dallo schermo è pronto al salto in politica, promotore e inventore della campagna #HoSceltoMilano, alla quale hanno aderito 130 personaggi noti, adesso infuriati con lui. Credevano di partecipare a una campagna per la promozione del capoluogo lombardo e invece adesso sentono di aver contribuito alla candidatura di Mor nella lista Pd, collegio 3.
Si legge sul Fatto Quotidiano: “Il suo nome è spuntato nelle liste dei candidati del Pd a Milano. La campagna autofinanziata da Mor è iniziata l'estate scorsa. In autunno sono comparsi i grandi manifesti #HosceltoMilano. Tutto gratis, grazie al Comune di Milano che ha offerto gli spazi. Ma ora che il gioco è stato scoperto molti testimonial sono fuori dalla grazia di Dio. Alcuni, come il sindaco Sala o l'architetto Stefano Boeri, solo "scocciati". Altri infuriati, come Francesco Facchinetti, che non ha proprio simpatie per il Pd. (Continua dopo la foto)


Per i personaggi, è poco credibile che lui non fosse a conoscenza della futura candidatura e dunque lo accusano di aver consapevolmente sfruttato la loro popolarità per conquistarsi un posto. "Lascia stare", taglia corto Nicola Porro. "Voglio pensare che sia stato casuale, ma...", dice Linus scettico. E Mor? Per ora non risponde. Un amore, quello per la politica, esploso appena uscito dalla casa di Cinecittà. Folgorato da Matteo Renzi, appoggia da volontario la scalata del fiorentino al Pd. Parla dal palco alle due Leopolde del 2011 e del 2012, soffermandosi sull’innovazione, sull’autoracconto dell’Italia e sulle politiche per sostenere l’imprenditoria. (Continua dopo le foto)


 

«Sembra che se uno dice che fa l’imprenditore, se la voglia tirare», scherza. Nel 2013 torna sul piccolo schermo e partecipa a Piazza Pulita su La7 in veste di imprenditore renziano. Microfono in mano, oratoria spigliata, spiega che Renzi è uno dei pochi politici ad avere «visione e coraggio». E si becca una sfuriata della Santanché quando parla dell’impatto che le condotte di Berlusconi hanno negli imprenditori italiani all’estero («Sciacquati la bocca quando parli di Berlusconi!»). Presto Mattia ottiene la carica, piccola e gratuita, come responsabile delForum Innovazione della Direzione del PD Lombardia, occupandosi del rapporto tra imprese innovative e politica. Il resto è storia da scrivere.

Ti potrebbe interessare: “È lei! Allora è vero…”. Cristina Plevani del GF, spunta la foto che tutti aspettavano. La vincitrice del primo Grande Fratello fa notizia da settimane per una scelta che ha attirato molte critiche. Ma lei è decisa: “Sono libera”