"Quelli? E chi li ha visti...". Dalla stanza di terapia intensiva dove il figlio è ricoverato dal giorno dell'incidente in pista, ecco il retroscena svelato dal padre di Max Biaggi. Delusione e tristezza, nessuno se lo aspettava: cosa è successo

"Quelli? E chi li ha visti...". Dalla stanza di terapia intensiva dove il figlio è ricoverato dal giorno dell'incidente in pista, ecco il retroscena svelato dal padre di Max Biaggi. Delusione e tristezza, nessuno se lo aspettava: cosa è successo

"Quelli? E chi li ha visti...". Dalla stanza di terapia intensiva dove il figlio è ricoverato dal giorno dell'incidente in pista, ecco il retroscena svelato dal padre di Max Biaggi. Delusione e tristezza, nessuno se lo aspettava: cosa è successo

 

Sono passate due settimane dall’incidente e Max Biaggi, l’ex pilota di MotoGp quattro volte campione del mondo della 250, potrebbe presto lasciare la terapia intensiva. Il pilota 46 anni, era caduto mentre si allenava sulla pista del Sagittario, in provincia di Latina (diventata tristemente dopo che sulle sue curve aveva perso la vita Doriano Romboni, ex centauro della 500), insieme a due giovani piloti del team di cui è manager. Subito soccorso era stato trasportato in eliambulanza al San Camillo, a Roma, in codice rosso per un trauma toracico Con undici costole rotte e un drenaggio toracico, Max dovrà attendere un bel po’ prima di tornare in sella alla sua moto ma il peggio sembra ormai alle spalle. Ma se la salute migliora l’umore di chi lo circonda non è dei migliori. Sì perché se al suo fianco la fidanzata Bianca Atzei non lo lascia un attimo, il papà del corsaro sembra più arrabbiato che preoccupato: “Sono 25 anni che ho paura per il fatto che mio figlio corre, sarebbe ora che la finisse. Gliel’ho detto anche ieri sera a cena”. (Continua dopo la foto)

Aveva raccontato subito dopo l’incidente, una volta in ospedale: “ Quando oggi mi hanno detto quello che era successo ho pensato che fosse molto più grave: per fortuna ha solo qualche costola rotta. Ci ho parlato, la prima cosa che mi ha detto è stata: “L’abbiamo sfangata””. Eppure, non può fare a mano di far notare una certa latitanza da parte del mondo delle due ruote. Secondo quanto riferito dal padre, non si sarebbero presentati in ospedale. Danilo Petrucci, in nome di tutto il mondo del motociclismo, gli ha fatto i più sinceri auguri. (Continua dopo le foto)

 

 

Mentre Valentino Rossi, che con Biaggi ha vissuto una lunga rivalità in pista, dopo la giornata di prove libere del Gran Premio di Catalogna dove aveva trionfato il ducatista Dovizioso, si era limitato a spendere due parole sull’incidente di Max Biaggi. A portare una parola di conforto e incoraggiamento al Corsaro sono stati Giovanni Malagò, presidente del Coni, il conduttore Fabrizio Frizzi, da sempre fan del centauro e Renato Zero e qualche calciatore ma nessun pilota collega di Max Biaggi.

"Continua a lottare, Max". Biaggi rimane in terapia intensiva dopo il terribile incidente motociclistico, al suo fianco sempre la compagna e i familiari. È proprio Bianca Atzei a parlare delle condizioni del pilota, parole strazianti le sue