Tragedia al Rally di San Marino. Auto va a sbattere contro un muro, morto il pilota. Aveva 43 anni. Per lui non c'è stato niente da fare. Drammatica la successione dei fatti

Tragedia al Rally di San Marino. Auto va a sbattere contro un muro, morto il pilota. Aveva 43 anni. Per lui non c'è stato niente da fare. Drammatica la successione dei fatti

Tragedia al Rally di San Marino. Auto va a sbattere contro un muro, morto il pilota. Aveva 43 anni. Per lui non c'è stato niente da fare. Drammatica la successione dei fatti

 

Tragedia al Rally di San Marino. Pilota muore in un tremendo incidente. È successo al rally Rosèn Bowl. Alessandro Pepe, 43 anni, originario di Coriano, in provincia di Rimini e residente sul Titano, ha perso la vita, mentre il suo navigatore è rimasto ferito in modo lieve. Pepe stava guidando una A112 Abarth, in gara nella categoria auto storiche. Ma a un certo punto, pare mentre il mezzo arrivava nei pressi di un dosso, ha perso il controllo. La macchina è finita contro il muretto di recinzione di una casa. Si è compresa subito la gravità dell'incidente, tanto che la gara è stata immediatamente sospesa. Scattata la macchina dei soccorsi, il pilota è stato portato d'urgenza in ospedale. Dove purtroppo, i medici, pur facendo l'impossibile, non sono riusciti a salvargli la vita. Nell'impatto non sono rimasti coinvolti spettatori. Pepe non sarebbe morto sul colpo. Il decesso è sopraggiunto un paio di ore dopo. La gara cui lo sfortunato pilota partecipava era arrivata alla diciassettesima edizione e a quanto pare, il 43enne non era la prima volta che vi prendeva parte. (Continua a leggere dopo la foto)

 

Pilota di passione, lavorava in un supermercato a Serravalle. Era impegnato in una delle tre prove speciali in cui la gara è suddivisa. Chiamata Le tane. Dolore e profondo cordoglio nel mondo della quattro ruote. La Scuderia San Marino, con una nota pubblicata sul proprio sito, ha spiegato come l'incidente in cui è morto il pilota Alessandro Pepe sia avvenuto nel corso della terza prova speciale, proprio nella parte finale del percorso. “Le partenze – hanno fatto sapere dalla scuderia - sono state immediatamente sospese e i mezzi di soccorso sono prontamente intervenuti sul posto”. (Continua a leggere dopo le foto)

 

 

 
“La squadra di pronto intervento ha provveduto a sbloccare la portiera, consentendo le operazioni di soccorso all'equipe medica. Il navigatore, il sammarinese Alberto Ronci, non ha riportato nessun tipo di trauma. Le attenzioni si sono concentrate sul pilota, le cui condizioni sono da subito apparse gravi, tanto che è stato rapidamente trasportato al pronto soccorso dell'Ospedale di Stato di San Marino. Purtroppo le sue condizioni si sono successivamente aggravate. La manifestazione è stata immediatamente interrotta”.

Paura nel mondo del calcio. Uno schianto violento, in piena notte. I pompieri costretti a segare l'auto per estrarlo, poi la corsa in ospedale in elicottero. Le foto del terribile incidente che ha coinvolto il famoso campione