''Devi abortire o morirai''. Il medico non ha dubbi: la gravidanza è troppo a rischio e la donna non ha scelta. Ma Samantha sente che deve andare avanti e il tempo le dà ragione. La sua famiglia è uno spettacolo come ce ne sono pochi. Guardate

''Devi abortire o morirai''. Il medico non ha dubbi: la gravidanza è troppo a rischio e la donna non ha scelta. Ma Samantha sente che deve andare avanti e il tempo le dà ragione. La sua famiglia è uno spettacolo come ce ne sono pochi. Guardate

''Devi abortire o morirai''. Il medico non ha dubbi: la gravidanza è troppo a rischio e la donna non ha scelta. Ma Samantha sente che deve andare avanti e il tempo le dà ragione. La sua famiglia è uno spettacolo come ce ne sono pochi. Guardate

 

Quando Samantha Weng è diventata madre, è stato come se la sua vita ricominciasse daccapo. Quando ha scoperto di essere incinta, era sposata da suo marito da solo un mese: un periodo pieno di emozioni e gioie che il cuore di Samantha non riusciva a sostenere. Quando ha scoperto che sarebbero diventati tre, non stava più nella pelle e viveva pensando a quanto fortunata fosse. Questo fino al giorno in cui non va dal ginecologo che le suggerisce di abortire. Era alla settima settimana di gravidanza ed era andata a farsi controllare ma, durante l’ecografia, il medico non riesce a vedere il feto. Ipotizza che si tratti di una gravidanza ectopica, cioè il feto sta crescendo fuori dall’utero e, per la sua salute, le consiglia di abortire. Ma Samantha, originaria di Taiwan ma residente negli Stati Uniti, non se la sente di abortire il primo figlio così decide di aspettare qualche settimana per vedere come si evolve la situazione. Alla visita successiva, si scopre che Samantha ha fatto bene a non accettare l’aborto: il feto cresce all’interno dell’utero e… Oh! I feti sono diventati due! E la gioia raddoppia. Continua a leggere dopo la foto

Insieme alla gioia, però, aumenta anche la preoccupazione: crescere due figli insieme non è come crescerne uno alla volta e Samantha e il marito sono un pochino preoccupati su come organizzare la vita. Dopo qualche settimana, tanto per stare sicuri, vanno a fare un altro controllo ed è durante quel controllo, che le cose cambiano di nuovo. Il ginecologo si accorge della presenza di un terzo feto. Sì, Samantha era incinta di 3 gemelli! In un’intervista Samantha aveva rivelato di essere felicissima ma anche preoccupatissima di diventare madre di 3 bambini. Non è una cosa facile e non è da tutti. Anche perché anche la gravidanza è più difficile: in genere le gravidanze multifetali sono più a rischio, ovviamente. Continua a leggere dopo le foto

 

Proprio per via della gravidanza a rischio, Samantha viene portata al the Lucile Packard Children’s Hospital dove viene sottoposta a una serie di controlli per assicurarsi che tutto vada per il verso giusto. Viene sottoposta all’ecografia di rito e… sorpresa! Viene trovato un quarto feto nel suo utero! Assurdo! Dopo la bella notizia, arrivano i dolori: il medico le dice che quella gravidanza può mettere a repentaglio la sua vita. Quindi la scelta migliore è quella di abortire due dei quattro feti: l’intervento avrebbe richiesto la rimozione della placenta di due feti per permettere una maggiore crescita della placenta degli altri due. Samantha non ci pensa neanche, nonostante anche sua madre dia ragione al medico. ‘’Voglio dare a ogni vita una chance’’ ribatte sicura e va avanti per la sua strada. Scelta saggia: il 21 ottobre 2010, a 26 settimane, con un taglio cesareo, nascono le 4 gemelline - Audrey, Emma, Natalie, e Isabelle – che poi passano diverse settimane in ospedale. Ora le bimbe hanno quasi 7 anni e sono sane e felici. Il merito è tutto di mamma Samantha che non ha avuto paura di rischiare la sua vita per amore. Brava!

Leggi anche: ''Ma quanti ne aspetti?''. Alla fine del nono mese, ha un pancione gigantesco e, un po' gli ormoni, un po' l'ansia, non riesce a chiudere occhio. Poi arriva il gran giorno del parto e, per la sorpresa di tutti, ecco cosa esce dal ventre di Cindy