"Ci hanno rubato tutto, concerto a rischio". Era partito subito l'allarme, momenti di panico per Vasco Rossi e il suo staff: cosa è successo e l'attuale situazione

"Ci hanno rubato tutto, concerto a rischio". Era partito subito l'allarme, momenti di panico per Vasco Rossi e il suo staff: cosa è successo e l'attuale situazione

"Ci hanno rubato tutto, concerto a rischio". Era partito subito l'allarme, momenti di panico per Vasco Rossi e il suo staff: cosa è successo e l'attuale situazione

 

Salta il concerto di Vasco? Per fortuna no, ma c'è mancato veramente poco. Un banale furto, infatti, per un po’ ha fatto temere che il concerto di Vasco Rossi al Modena Park fosse a rischio. Alcuni membri dello staff del cantante sono stati derubati la scorsa sera. All’interno degli zaini rubati c’erano denaro, effetti personali e, soprattutto, un pc con alcuni dati importanti per l’organizzazione del maxi evento del Parco Ferrari e per la realizzazione effettiva del live. Lo staff di Vasco si era fermato a cena presso la Polisportiva Modena Est, lasciando l’auto in sosta con le borse nel bagagliaio. I ladri hanno quindi forzato il baule della Mercedes e sono poi fuggiti col bottino. Dopo la denuncia alla polizia, sono partite le indagini: c’era il sospetto che si fosse trattato di un furto su commissione, proprio per acquisire dati sensibili sull’organizzazione di Modena Park. Le telecamere di sicurezza hanno ripreso l’auto. (Continua a leggere dopo la foto)

A bordo di un auto i ladri sono fuggiti e così gli agenti sono riusciti a risalire a loro: il veicolo era già censito nel database delle forze dell’ordine, come di proprietà di una famiglia nomade residente a Modena, con precedenti. Gli agenti hanno quindi identificato i colpevoli, un ragazzo e una ragazza entrambi minorenni, e hanno restituito gli zaini e il relativo contenuto, ai membri dell’organizzazione. I due ragazzi sono stati arrestati per furto e denunciati per guida senza patente. E il concerto è salvo. (Continua a leggere dopo le foto)

 

A Modena in 220 mila vedranno il concerto di Vasco Rossi dal vivo il prossimo 1° luglio. Chi non ha biglietto può ripiegare su oltre 150 cinema. La lista completa è pubblicata sul sito ufficiale dell’evento. In diverse città poi verranno installati dei maxi schermi. È il caso di Padova, Genova Rimini, Piacenza e anche nella stesso Modena. Poi c’è il caso di Bolzano: lo schermo dovrebbe essere installato in Piazza Matteotti, la circoscrizione competente ha approvato una mozione in tal senso ed ora la palla è passata al Comune. 

 

Ti potrebbe interessare anche: "Sono sconcertato e amareggiato", la furia di Vasco Rossi. "Non lavorerò mai più con loro". E al suo appello si aggiungo altri artisti come Tiziano Ferro e Marco Mengoni: "Abbiamo contattato i nostri legali"