“L’ho trovato morto a in casa”. La fidanzata fa la drammatica scoperta. Aveva solo 45 anni: poco prima di togliersi la vita aveva scritto un biglietto per spiegare le sue ragioni. Il motivo? Davvero assurdo


 

È una pratica piuttosto diffusa oggigiorno in quasi tutti i paese occidentali, parliamo della quasi totale scomparsa dei diritti dei lavoratori. Capita a volte, purtroppo, che questo porti le persone a vivere una vita indegna e insopportabile, scatenando pensieri e reazioni estreme, come quella di Marc Yeoman, un lavoratore inglese di 45 anni della B&Q, società che produce mobili e complementi d'arredo, il quale si è suicidato dopo aver lavorato troppe notti consecutive senza riposare. La società aveva deciso di non venirgli incontro. I turni si sono rivelati così faticosi che l'uomo ha iniziato a soffrire di un'insonnia insopportabile. Estenuato e terribilmente affaticato, ha deciso di farla finita. "Era uno degli ultimi arrivati – ha detto la sua fidanzata ai quotidiani britannici – e per questo era stato assegnato a lungo ai turni notturni. Nelle ultime settimane non siamo mai riusciti a incontrarci, perché quando era a casa tentava di riposare e spesso non ci riusciva". (Continua a leggere dopo la foto)

Stando a quanto riferiscono i giornali britannici Marc Yeoman poco prima di morire era arrivato al limite massimo di sopportazione. Due giorni prima di farla finita aveva deciso di sottoporsi a una visita medica specialistica, e il suo dottore gli aveva somministrato farmaci sonniferi per aiutarlo a dormire. Una mattina, visto che non rispondeva neppure alle telefonate, la sua compagna è corsa a casa sua. (Continua a leggere dopo le foto)

 

Quando è arrivata lì, purtroppo, ha scoperto il dramma.  Ha trovato il suo uomo morto: accanto al corpo oltre alle confezioni esaurite di alcuni farmaci anche delle bottiglie di superalcolici. Evidentemente il mix si è rivelato letale e ha posto così fine alla vita di un lavoratore, di una persona. Una storia che dovrebbe invitarci tutti quanti a riflettere sulla realtà e sulle attuali condizioni di rapporto tra diritti e lavoro.

 

Ti potrebbe interessare anche: "Si è suicidato". Lutto in tutto il Paese: "Era ormai depresso". Solo due anni fa la triste scomparsa del padre che lo aveva trascinato nel baratro