“Attente! Ma magari sarete fortunate come me”. Era in cerca dell’amore e così Emma usa il web. Conosce un ragazzo italiano bellissimo. Lei cerca l’incontro, ma lui si nega. Poi scopre l’amara verità: quello che è capitato dopo è pazzesco


 

Come tante ragazza cercava l’amore. E visto che oggi internet è diventata la nuova ‘piazza’, ha pensato di trovare su uno dei tanti siti di incontri l’anima gemella. Ovviamente il fatto di non conoscersi dal vivo pone alcuni ostacoli, come ad esempio di non avere la certezza matematica di stare parlando proprio con la persona che si pensa. A Emma Perrier, una ragazza londinese di 34 anni, è capitata proprio una disavventura di questo genere. Nel 2015 la donna ha concluso una lunga relazione con il suo fidanzato storico. Impegnata quotidianamente sul posto di lavoro e restia a frequentare discoteche e locali per conoscere nuovi uomini, Emma faticava a trovare un nuovo ragazzo, così, desiderosa di una relazione, ha deciso di tentare la strada degli appuntamenti online. Consigliata da alcune amiche, si è iscritta al sito Zoosk e dopo poco tempo l'applicazione l'ha messa in contatto con Ronaldo "Ronnie" Scicluna, un ragazzo bellissimo, uno di quelli che ti giri quando lo incontri. Per sei mesi chiacchiera con quest’uomo e la loro relazione è diventata sempre più intima. Ma la sua conoscenza non ha seguito il corso che si sarebbe aspettata.(continua dopo la foto)

Infatti, lui era un impostore, visto che aveva rubato le foto a un modello per adescare la ragazza. Secondo la descrizione si trattava in realtà di un elettricista italiano di 34 anni, stabilito in Inghilterra. Emma è stata una delle tante vittime di catfishing, un imbroglio bello e buono. Ma per lei le cose hanno preso una piega inaspettata. I due chattavano sempre più spesso dandosi degli appuntamenti che la 34enne aspettava con trepidazione. Poi ha proposto una conoscenza reale, , lui continuava a trovare scuse per non incontrarsi dal vivo. Un altro campanello d'allarme ha cominciato a suonare nella testa di Emma quando si accorse che, nonostante dichiarasse origini italiane, non ne conosceva una sola parola. (continua dopo le foto)


 

A quel punto sono iniziati i primi sospetti, fino a quando Emma ha realizzato di essere stata vittima di un raggiro. Grazie a una ricerca online ha scoperto che le foto del suo Ronnie, appartenevano in realtà a un modello turco, Adam Guzel. Per un'ulteriore conferma, ha deciso di contattare il modello sui social. Ha raccontato al ragazzo la sua storia e da quel momento non hanno più smesso di sentirsi. Al loro primo incontro dal vivo, raccontano, dopo solo 3 minuti hanno capito di essere innamorati. Sarà forse anche perché è diventato il suo involontario Cupido, che Emma non ha tagliato del tutto i ponti con "Ronnie", reo confesso di essere in realtà un arredatore 53enne. Lui dice adesso di aver a sua volta intrapreso una reale relazione con un'altra donna e, a proposito di ciò che ha fatto, spiega: "Non mi sento molto attraente, combatto con la mia autostima. Stavo affrontando una difficile separazione, avevo solo bisogno di qualcuno con cui parlare".

Ti potrebbe interessare anche: ”Ma nessuno si è accorto?”. Finora, sinceramente, no. Da quando i suoi fan hanno toccato quel tasto, tutti gli occhi sono puntati su quell’abitudine pericolosissima di Raffaello Tonon. Il pubblico del Gf Vip è molto preoccupato e lancia l’allarme: ‘’Va aiutato, è una brutta malattia’’