Accuse pesanti e, quindi, guai grossi in vista per Max Biaggi: di cosa è accusato l'ex campione delle due ruote. Fan increduli ma anche già divisi

Accuse pesanti e, quindi, guai grossi in vista per Max Biaggi: di cosa è accusato l'ex campione delle due ruote. Fan increduli ma anche già divisi

Accuse pesanti e, quindi, guai grossi in vista per Max Biaggi: di cosa è accusato l'ex campione delle due ruote. Fan increduli ma anche già divisi

 

Un'accusa non certo da poco quella mossa nei suoi confronti dalla procura di Roma, dalla quale si è dovuto difendere in aula. Nello specifico, quella di non aver versato quasi 18 milioni di euro in un periodo che va fino a dicembre 2012. A finire nei guai è l'ex campione delle moto Max Biaggi, che ha scelto di difendersi puntando sul fatto di non avere più residenza in Italia da molto tempo, cioè almeno vent'anni, da quando si è trasferito nel Principato di Monaco: "La mia è stata una scelta di vita. Lì vivono i miei figli con la madre (la ex compagna Eleonora Pedron) lì ci sono le mie moto, lì ci sono i miei amici, il mio ristorante, la mia palestra. A Roma vado solo quando serve e quando è necessario ma nella capitale non ho alcuna proprietà, neppure un immobile. I miei genitori si spostano per venirmi a trovare. Difficile che io passi per Roma solo per fare un saluto". Come riporta Libero Quotidiano, Biaggi ha poi aggiunto di aver provato già in passato a sistemare le "incomprensioni" con il fisco. (Continua a leggere dopo la foto)

 

"Mi davano dell'evasore - ha detto Max, mettendo nel mirino la stampa - del disgraziato, del farabutto e tutta la vicenda non mi faceva stare tranquillo. Il mio sport richiede disciplina, concentrazione e calma e io volevo risolvere a tutti i costi la questione. Quando uscì fuori la storia dello scudo fiscale, parlai con i miei fiscalisti per trovare una soluzione anche a costo di pagare qualcosa per non pensarci più". (Continua a leggere dopo la foto)

 

 

"Qualche anno fa mi sono presentato negli uffici romani di Equitalia per essere ricevuto dal direttore e capire se ci potevano essere gli estremi per un accordo. Ricordo soprattutto che in quella occasione portai i contratti in originale stipulati con le società negli anni oggetto di contenzioso tributario e dimostrai che degli oltre 17 milioni di euro che non avrei pagato in tasse, almeno 12 erano letteralmente inventati dal nulla. I miei importi oscillavano intorno ai 3-4 milioni di euro, quindi la cifra a me contestata non stava in piedi assolutamente".

Dimenticate questa coppia. Max Biaggi annuncia il suo fidanzamento: quella foto e quel messaggio (dolcissimo) sul social che non lasciano più spazio a dubbi…