"Ma è nudo!" Choc a Roma per l'ennesimo scempio in centro. A farne le spese stavolta è la fontana di Trevi. Cosa è successo e le immagini

"Ma è nudo!" Choc a Roma per l'ennesimo scempio in centro. A farne le spese stavolta è la fontana di Trevi. Cosa è successo e le immagini

"Ma è nudo!" Choc a Roma per l'ennesimo scempio in centro. A farne le spese stavolta è la fontana di Trevi. Cosa è successo e le immagini

 

Dopo la nuotata completamente nudo nella vasca di Fontana di Trevi di un ragazzo romano, questo pomeriggio un turista spagnolo si è immerso nella vasca indossando una tunica. Il giovane si è poi spogliato all'interno della fontana e, rivolto verso i turisti, ha lanciato i fiori che aveva in mano. Non c’è pace per i monumenti della capitale presi d’assalto in questi giorni di vacanza da milioni di visitatori. I fischietti della municipale oggi hanno suonato intorno alle 15.30 quando l’uomo si è immerso nell’acqua. Invitato a uscire, è stato poi accompagnato al vicino comando dove è stato multato per 450euro. Ma si tratta solo dell’ultimo episodio. Lunedì, due turisti in vacanza dalla Danimarca sono stati sorpresi con le gambe in acqua fino alle ginocchia nella vasca della Fontana dei Due Mari al Vittoriano. Domenica di Pasqua non è passato inosservato l’uomo di origini canadesi che salito sulla pedana della Barcaccia a Piazza di Spagna è saltato in acqua. (Continua a leggere dopo la foto)

Presi d’assalto pure i leoni di Valadier a Piazza del Popolo dove gruppi di turisti dopo essere saliti a cavallo del monumento hanno postato le foto sui social. È una moda che non passa. Nonostante le multe e i divieti. Soprattutto quella di violare le fontane: da gennaio sono state già 15 le violazioni. Un record se si tiene conto che la bella stagione e il caldo afoso sono ancora lontani. Lo scorso anno sono stati 48 i sanzionati sorpresi a fare il bagno nelle vasche di Bernini, Salvi, Pannini e di Fontana. La più gettonata, stando alle multe, è ancora una volta la Fontana di Trevi. Il secondo posto, per violazioni e multe, è la fontana della Barcaccia ai piedi della scalinata di Trinità dei Monti: il divieto da rispettare è quello di non oltrepassare la barriere e avvicinarsi solo dalle pedane laterali. (Continua a leggere dopo la foto e il video)

 

La difficoltà per chi le sorveglia è accertare che i visitatori non saltino giù dalla pedana. La tentazione, quando le temperature sono altissime e l'afa attanaglia la piazza, è quella di immergere i piedi nell'acqua: «Cerchiamo di essere ragionevoli», hanno spiegato gli agenti in servizio ieri: «Il vero problema è far rispettare i nuovi divieti sulla scalinata». I cartelli sono in effetti piccoli e poco visibili. A chiudere la classifica dei monumenti più violati, è la fontana dei Quattro Fiumi a piazza Navona. Lo scorso anno i sanzionati sono stati 12. A luglio un uomo è stato fotografato intorno alle due di notte mentre, dopo essersi tuffato, faceva razzia di monetine e oboli. Ma a sollevare un vespaio di polemiche, pochi giorni dopo, è stato il bagno improvvisato di tre turiste che, era luglio, per rinfrescarsi hanno approfittato del Fontanone dell'Acqua Paola al Gianicolo. Le ragazze immortalate sono poi finite in Rete, tra ironia e indignazione.

 

Ti potrebbe interessare anche: Fontana di Trevi, tre gelati? 42 euro (tutto compreso)