Stava facendo il bagno, poi la tragedia. Lacrime sulla bella spiaggia italiana


 

Un altro dramma in una spiaggia italiana. Un’altra vacanza trasformata in tragedia. Siamo nel sud della Puglia, nel Salento. Un uomo, originario di Cabiate, in provincia di Como, si trovava in vacanza con la moglie quando, mentre stava facendo un bagno in località Fontanelle, lungo la litoranea di Torre San Giovanni, a Ugento, Lecce, ha accusato un malore. Alcuni bagnanti avrebbero notato che l’uomo galleggiava con il volto riverso con in acqua, dunque la chiamata immediata ai soccorsi. Ma nonostante i tentativi del personale sanitario del 118, subito accorso sul posto, di rianimarlo e salvargli la vita, per lui non c’è stato nulla da fare. I soccorritori non hanno potuto fare altro che constatare il decesso di Ferdinando Nicolini, 76 anni. Così si chiamava la vittima. Sul posto, insieme agli operatori sanitari del 118, anche i militari della guardia costiera dell’ufficio marittimo di Torre San Giovanni. (Continua dopo la foto)


Il magistrato di turno, avvisato del fatto che si è consumato nella tarda mattinata di martedì 10 luglio 2018, dopo mezzogiorno, ha disposto il trasferimento della salma del 76enne nella camera mortuaria dell'ospedale "Vito Fazzi" di Lecce per l'esame esterno da parte del medico legale. Nessun dubbio, comunque, sul fatto che il decesso di Nicolini sia avvenuto per cause naturali. (Continua dopo la foto)


Il 76enne morto sulla spiaggia del Salento, dove si trovava in ferie con la moglie, è solo l’ultima vittima di un già lungo bilancio per questo inizio d’estate 2018. Non c’è stato niente da fare nemmeno per una donna di Montebelluna (Treviso) in ferie a Lignano; anche per lei, pensionata di 84 anni, è stato vano ogni tentativo di rianimazione eseguito prima del personale di salvataggio della spiaggia e poi degli operatori sanitari giunti sul posto con una ambulanza inviata dalla centrale Sores di Palmanova. (Continua dopo la foto)


 

E solo poco tempo prima il Trevigiano aveva perso un’altra persona sulla strada della vacanza. Si chiamava Lorenzo Valese, aveva 61 anni e ha perso la vita poco dopo essere sbarcato in Grecia per le vacanze. Ex conduttore radiofonico per la storica emittente Radio Treviso Alfa, Valese è scomparso la settimana scorsa nell'isola di Santorini, nel mar Egeo, dopo aver accusato un malore improvviso mentre si preparava ad andare in spiaggia con la moglie.

Alessio non ha avuto scampo. Destino crudele: è morto a 42 anni facendo quello che più gli piaceva