Caffeina, nasce il Circolo cittadino: il nuovo luogo di ritrovo per la crescita culturale e il confronto

Caffeina, nasce il Circolo cittadino: il nuovo luogo di ritrovo per la crescita culturale e il confronto

Caffeina, nasce il Circolo cittadino: il nuovo luogo di ritrovo per la crescita culturale e il confronto

 

Messaggiare, chattare, scambiare file senza nessun supporto digitale. È una missione di condivisione umana, tra persone, quella del Circolo cittadino di Viterbo, nuova realtà associativa inaugurata ieri nella sede di piazza del Gesù, una delle più belle del capoluogo della Tuscia.

 

(Continua dopo la foto)

Il Circolo replica, simbolicamente, quei luoghi di ritrovo e svago presenti in molte città italiane fino a qualche anno fa, poi sorpassati dalle nuove forme di socialità. Con una caratteristica essenziale: contribuire alla crescita culturale e aggregativa della città stessa. "Un obiettivo ambizioso e impegnativo, ma di cui questa città ha bisogno", hanno sottolineato il vescovo Lino Fumagalli e il sindaco Leonardo Michelini, inaugurando ieri i locali del Circolo di fronte ai soci e a molti ospiti che hanno voluto condividere con i promotori questa significativa giornata.

(Continua dopo la foto)

La sede di piazza del Gesù sarà presto operativa con i servizi a disposizione dei soci e con le iniziative - interne ed esterne - organizzate dal consiglio direttivo. Appuntamenti a prevalente carattere culturale e letterario, grazie alla stretta parentela con la Fondazione Caffeina cultura che ha promosso la nascita della nuova realtà. Il primo di un lungo calendario é in agenda per il 10 giugno prossimo, con la presentazione del nuovo romanzo di Ronald H. Balson per Garzanti, "Ogni cosa è per te": si tratta dell'autore che è stato tradotto in molti paesi del mondo solo grazie al passaparola, e che sarà ospite del Circolo cittadino di Viterbo.

 

Il caso della donna che smise di mangiare. Paolo Crepet racconta a Caffeina il suo nuovo libro