Bomba a Sanremo. Fa la pipì sul cartonato di Ermal Meta e Fabrizio Moro: chi è il ‘’collega’’ che finisce sotto accusa. Il video rimosso dai social


 

Il 68esimo Festival di Sanremo si è concluso lo scorso 10 febbraio con la vittoria nei big di Ermal Meta e Fabrizio Moro. Le polemiche di chi ritiene ingiusta la loro vittoria in seguito alla questione ''plagio'' non si sono placate. Il ritornello della loro ''Non mi avete fatto niente'' è infatti la stessa di un brano, che reca la firma dello stesso autore, scartato dalle selezioni delle Nuove Proposte nel 2016. Ma per il regolamento del Festival si tratta di una parte inferiore a un terzo del brano, rendendo ''Non mi avete fatto niente'' comunque una canzone inedita. In tanti hanno esultato per la vittoria, ma non è mancato chi invece non ha per nulla condiviso la scelta di tenere in gara il duo fino alla fine. Così ecco che spunta sui social la reazione di un hater in particolare che ha criticato i due cantanti mostrando di non nutrire particolare stima nei loro confronti. Sui social è spuntato il video - diventato immediatamente virale - che mostra un giovane mentre urina su un cartonato della coppia Meta-Moro. Ora, però, la vicenda si arricchisce di un particolare clamoroso. (Continua a leggere dopo la foto)

A fare pipì sul cartonato sarebbe stato un componente della band o dell'entourage del cantante Diodato, artista classificatosi solo ottavo al Festival di Sanremo assieme a Roy Paci. La cosa non è passata inosservata ai fan dei Meta-Moro che subito lo hanno fatto notare e così la cosa è giunta ad Ermal Meta che lo ha letteralmente asfaltato su Facebook e Twitter ripostando il filmato con la seguente didascalia: ''Ti prego dimmi il tuo nome così ti saluto dal palco dell’Eurofestival o da quello del Forum di Assago del 28 aprile. Hai un 30% di possibilità che questo accada. E comunque - ha concluso il cantante vincitore di Sanremo 2018 - non si fanno i bisogni per strada! Mamma non te l'ha detto?''. (Continua a leggere dopo le foto)

 

Le immagini sono state rimosse poche ore dopo la pubblicazione assieme all'account del loro autore. In un secondo momento, però, il cantante ha cancellato il post e ne ha pubblicato uno nuovo. La faccenda è finita a tarallucci e vino, con il tweet di Ermal Meta ben più conciliante di quello precedente, ma anche poco convincente nelle argomentazioni: ''Fermi tutti. - ha scritto l'artista di origine albanese - Ho parlato con questo ragazzo ed è stata solo una sciocchezza data da un impellente bisogno a notte fonda. Si è comunque scusato ed è TUTTO A POSTO. E comunque @DiodatoMusic non c'entra NIENTE! E metteteli sti bagni pubblici!!!! #vivalamusica''. Sulla vicenda è intervenuto anche Diodato, che proprio su Twitter ha voluto ringraziare il collega: ''Grazie per aver ribadito la mia estraneità. Gesti come questo sono brutti e stupidi e sono lontani anni luce dalla mia idea di come si dovrebbe stare al mondo. Un abbraccio a te e Fabrizio. #vivalamusica, sempre!''.

Per vedere il video clicca qui

“Non ho fatto altro che vomitare”. Ermal Meta-Moro e il clamoroso retroscena. I vincitori della 68esima edizione del Festival di Sanremo confessano per la prima volta come è andata veramente quella notte