Lo facciamo ‘’da dietro’’? Da quando lo conosci, ti implora in tutte le lingue: vuole fare sesso anale con te. Ma tu hai paura di sentire dolore (e non solo) così glielo hai sempre negato. È ovvio che non conosci i segreti per farlo nel modo giusto. Così godi al massimo, non soffri e provi l’orgasmo assoluto


Ti potrebbe interessare: L'AMORE VINCE TUTTO. IL VIDEO VIRALE CHE SPOPOLA IN RETE...

Gli uomini lo considerano il top, le donne lo temono e spesso lo evitano anche se i propri compagni cercano in tutti i modi di convincerle. Molte donne ne hanno paura: temono di sentire dolore e si tirano indietro. Chi lo ha provato, però, ne parla in modo pazzesco: eccitante, totalizzante, regala un piacere disarmante. Purché venga fatto nel modo giusto. Già, perché spesso, nella foga o nella fretta, si commettono errori gravi che lo rendono sgradevole, doloroso, da depennare. Comunque, anche se viene ancora considerato un tabù, abbiamo deciso di parlarne. In fondo, è un modo di fare sesso come un altro e non c’è ragione per cui dobbiamo far finta di nulla. Seguendo alcuni semplici consigli sarà possibile raggiungere uno degli orgasmi più profondi e assoluti della vita. Ma ci sono due avvertenze, in primis: spesso le donne evitano di fare sesso anale perché hanno paura che, dall’ano, possa fuoriuscire della cacca. A tal proposito, prima di fare del sesso anale, è bene svuotare bene l’intestino per evitare imbarazzanti problemi. Seconda cosa importante: la pelle dell’ano è molto sottile e si può ferire facilmente. Continua a leggere dopo la foto


Per evitare di contrarre malattie sessualmente trasmissibili, è opportuno usare sempre il preservativo. Ma ora scendiamo nel dettaglio e andiamo a vedere quali sono i consigli da seguire affinché il sesso anale sia piacevole e basta. Punto numero 1: non lo programmare. Il sesso, in generale, se programmato, perde la magia e fa crollare l’eccitazione. Il sesso anale, poi, se programmato, potrebbe provocare ansia da prestazione. L’ideale? Sarebbe che tutto succedesse in modo naturale: si parte con baci e carezze e si arriva al sesso vero e proprio. L’uomo dovrebbe prima stimolare clitoride e vagina e, solo quando la donna è realmente eccitata, dovrebbe passare a stimolare l’ano. Se lei sta per raggiungere l’orgasmo, godrà di più. E anche lui lo farà… Continua a leggere dopo le foto

 

Punto numero 2: vacci piano. Non avere fretta di arrivare alla penetrazione. Prima inizia lentamente con il dito. Il motivo è presto detto: al contrario della vagina, l'ano non si dilata e c'è bisogno di stimolarlo e lubrificarlo prima di cominciare con la sua penetrazione. Ma, se prima di usa il dito, il partner si prepara al rapporto anale. Punto numero 3: ricorda che la dilatazione dell’ano si ottiene lentamente. In generale, il sesso è piacevole se fatto con calma. Come dicevamo sopra, inizia con un dito. Se poi ci si rende conto che la donna è eccitata, si può pensare di metterne anche un altro. Punto numero 4: non dimenticare il clitoride. Se la donna è già eccitata, è più facile che il sesso anale sia piacevole per lei. Per ottenere una dilatazione ottimale, è necessario associale alla dilatazione graduale dell'ano la stimolazione clitoridea. E quindi? Quindi mettetevi nella seguente posizione: lei sopra che gestisce il ritmo e la profondità della penetrazione. Lui, intanto, dovrebbe ‘’solo’’ toccare la vagina di lei.

Influenza, è epidemia. Tutti a letto con la febbre e il peggio deve ancora venire (arriverà a metà gennaio). Ma un modo c’è per scampare il pericolo: ecco come evitare il contagio e cosa fare per guarire più in fretta se si è già malati. Nessun consiglio è banale