Il wasabi? Si mette in testa. Prendi una radice, grattugiala e poi massaggiala sui capelli. Il risultato ti stravolgerà (tranquilla, non brucia)

Il wasabi? Si mette in testa. Prendi una radice, grattugiala e poi massaggiala sui capelli. Il risultato ti stravolgerà (tranquilla, non brucia)

Il wasabi? Si mette in testa. Prendi una radice, grattugiala e poi massaggiala sui capelli. Il risultato ti stravolgerà (tranquilla, non brucia)

 

Sarà una cosa normale, stagionale, comune a tutti, però, quando la caduta dei capelli diventa più abbondante, andiamo tutti in paranoia. Gli uomini, sì, lo sanno che la calvizie è qualcosa che li riguarda da vicino, ma non si è mai preparati a restare pelati. Per le donne la faccenda è un po’ più delicata perché, per una donna, i capelli sono simbolo di femminilità e vederli cadere è sempre uno spettacolo che spezza il cuore. Ma può capitare. Per esempio dopo il parto, in autunno, quando si seguono diete troppo rigide, quando si hanno carenze alimentari o sbalzi ormonali, i capelli possono indebolirsi e cadere. Il più delle volte è un fenomeno normale e fisiologico, altre volte c’è qualcosa di più serio ed è bene rivolgersi al dermatologo. Prendiamo, però, il caso di una caduta dei capelli normale, oggi vi proponiamo un rimedio molto particolare che di sicuro vi renderà scettici. È successo anche a noi ma abbiamo deciso che proveremo perché, avendole provate tutte, ci manca solo questo. E siccome pare che funzioni alla grande… Continua a leggere dopo la foto

Dicono che sia addirittura tre volte più efficace del Minoxidil che da sempre si usa per curare la caduta. Accipicchia! Ma di che stiamo parlando? Di un flavonoide chiamato isosaponarina che, in natura, si trova in grandissima quantità nel wasabi. Esatto quello che mettiamo nel sushi. Non a caso, a fare la scoperta sono stati proprio quelli della Kinin, sarebbe a dire una compagnia giapponese che produce la salsa verde in questione. Cosmopolitan, poi, ha intervistato David Salinger, cioè il direttore dell’Associazione internazionale dei tricologi, che ha confermato che l’isosaponarina potrebbe agire sui fibroblasti responsabili del fattore di crescita del capello, allo stesso tempo, l’antiossidante 6-MITC ridurrebbe l’infiammazione dei follicoli associata alla caduta. Continua a leggere dopo la foto

 

Quindi l’equazione è: mangio tanto wasabi, i capelli si infoltiscono? No. Il prodotto funziona solo se applicato localmente. Non si dovrà utilizzare la salsa, quindi, ma le foglie della pianta con cui si prepara. La nota negativa: questa preziosissima pianta però, risulta anche una delle più difficili da coltivare al mondo. Quindi sarà bene rivolgersi a una erboristeria per cercarne l’estratto secco o o degli oli che ne contengano le sostanze attive, per poter creare una lozione con cui stimolare il cuoio capelluto. L’effetto più potente, c'è da dirlo, si ottiene grattugiando la radice fresca che poi va massaggiata sul cuoio capelluto... 

Leggi anche: È un toccasana contro la caduta dei capelli, per la digestione e i brufoli. Così tante proprietà in una pianta. Quale? Se vi piace cucinare o avete un orto non può proprio mancare