"Skin gritting", il nuovo metodo fai da te per rimuovere i punti neri sta facendo impazzire la rete. Vuoi provarlo? Cosa devi sapere

"Skin gritting", il nuovo metodo fai da te per rimuovere i punti neri sta facendo impazzire la rete. Vuoi provarlo? Cosa devi sapere

"Skin gritting", il nuovo metodo fai da te per rimuovere i punti neri sta facendo impazzire la rete. Vuoi provarlo? Cosa devi sapere

 

Forse ne avete già sentito parlare, forse no. Fatto è che lo ‘’skin gritting’’ è il nuovo trend beauty del momento che sta facendo impazzire un sacco di gente. Sui social e non. Si tratta di una nuova tecnica che garantisce una perfetta rimozione dei punti neri dal viso senza bisogno di andare a fare la pulizia dall’estetista. A sperimentare per primi questa tecnica sono stati quelli di Reddit. Da lì è partito il tam tam social: tutti hanno iniziato a sperimentare questa tecnica davvero molto bizzarra. E a postare le foto del risultato sui social. Le immagini sono abbastanza agghiaccianti dal momento che mostrano i punti neri estratti dal volto di ognuno degli utenti che ha sperimentato lo ‘’skin gritting’’. Però, proprio a giudicare dalla foto, sembra che sia una cosa efficace. Volete provare anche voi? Sappiate che non tutti i dermatologi sono a favore di questo metodo: secondo Elizabeth Tanzi si tratta di una procedura molto invasiva. Da evitare se si ha la pelle sensibile perché potrebbe provocare irritazioni anche gravi. Continua a leggere dopo la foto

 

Dalle foto postate in rete è evidente: i punti neri escono interi. Ma facciamo un passo indietro: cosa sono davvero i punti neri? Impurità che si formano sul viso, soprattutto su naso, fronte, guance e mento a causa dell'eccessiva produzione di sebo. Non solo: anche per colpa dello stress o di un'alimentazione sbagliata. Sono brutti. Chi ne soffre passa ore davanti allo specchio per ‘’torturarsi’’ la pelle nel tentativo di rimuoverli. Beh, se non avete la pelle troppo secca o sensibile, provate questo ‘’skin gritting’’. Si può fare a casa, così. Continua a leggere dopo la foto

 

 

Cosa ti serve: un detergente oleoso, una maschera all’argilla. Basta. Come si procede: si inizia pulendo il viso con il detergente. Si massaggia per bene così da rendere la pelle più predisposta al trattamento successivo. Poi si passa sul viso un panno per rimuovere l’olio e si applica la maschera che si terrà in posa finché non diventerà secca. A quel punto si rimuove con acqua e ci si asciuga il viso. A questo punto si prende di nuovo il detergente oleoso e lo si massaggia sulle zone con più punti neri. Il massaggio deve essere deciso e deve durare circa 10 minuti. Alla fine del massaggio i punti neri resteranno in mano, come mostra il video. ‘’Pulire con il detergente oleoso aiuta a rimuovere le impurità dalla pelle – ha spiegato a Glamour Joshua Zeicher, direttore della ricerca clinica e cosmetica all’ospedale Mount Sinai di New York – l’argilla, inoltre, purifica i pori. Quando si passa di nuovo il detergente oleoso, esso penetra più a fondo facendo sì che i pori si puliscano completamente’’. Però ricordati di non esagerare con la forza che usi per massaggiare. E ricordati pure che se hai la pelle sensibile questo trattamento non fa per te. 

Leggi anche: Lo massaggi per pochi secondi sul corpo, lo copri con la pellicola e, dopo 30 minuti, togli tutto. Il segreto per avere un corpo senza un filo di cellulite (e di grasso) è questo. Non ci crederete mai