"Patrimonio dell'umanità". Civita di Bagnoregio, la città e l'ambitissimo riconoscimento dell'Unesco. Tutto quello che c'è da sapere su uno dei borghi più belli e conturbanti d'Italia

"Patrimonio dell'umanità". Civita di Bagnoregio, la città e l'ambitissimo riconoscimento dell'Unesco. Tutto quello che c'è da sapere su uno dei borghi più belli e conturbanti d'Italia

"Patrimonio dell'umanità". Civita di Bagnoregio, la città e l'ambitissimo riconoscimento dell'Unesco. Tutto quello che c'è da sapere su uno dei borghi più belli e conturbanti d'Italia

 

È entusiasta il sindaco di Bagnoregio Francesco Bigiotti per la candidatura di Civita nella 'tentative list' dell’Unesco, primo passo verso il riconoscimento a patrimonio dell’umanità. La “città che muore” è ora ufficialmente inserita nella Lista propositiva italiana nell'ambito della Convenzione sul patrimonio mondiale. Lo aveva annunciato in tv il sindaco Bigiotti intervistato dal Tg1, lo ha confermato oggi Nicola Zingaretti, all'iniziativa nella sede della Fondazione Civita di Palazzo dei Generali a piazza Venezia. “La scommessa – ha spiegato il presidente della Regione - è dare vita a una nuova economia, un'economia della bellezza. Un'azione capace di combinare e fare agire insieme la tutela e valorizzazione del patrimonio storico-artistico, la produzione agricola di qualità, il buon cibo, il paesaggio”. “Negli ultimi anni abbiamo costruito un percorso di crescita attraverso la cultura. Fondamentale – ha detto Bigiotti - il supporto della Regione Lazio con la grande visibilità data a Civita in occasione di Expo 2015. Poi, l'intuizione felice del Festival dell'Animazione. (Continua dopo la foto)

Quindi, l'avvio del progetto Casa d'Artista che, grazie all'importante partner Airbnb, ci ha permesso di conquistare spazi in riviste di tutto il mondo: dal Sudafrica al Canada, passando per l'Australia”. Un sindaco che ha distribuito la ricchezza ricavata dal turismo sul territorio, abbattendo le tasse. “Attualmente, grazie all'industria del turismo che si è attivata, siamo – ha ribadito - il comune italiano con meno pressione fiscale”. Il sogno è quello di farlo conoscere e apprezzare in tutto il mondo. (Continua dopo le foto)

 

#Repost @maurizio.moro ??? I Phone 6: Civita di Bagnoregio.

Un post condiviso da Civita Di Bagnoregio (@civitadibagnoregio) in data:

 

Fare entrare il piccolo borgo della Tuscia nel "ghota" dei beni materiali e immateriali del Patromonio Unesco. Importante ricordare che già nel corso della primavera 2015 Il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti si era fatto promotore dell'Appello per la "Salvezza di Civita di Bagnoregio e della Valle dei Calanchi" ricevendo in breve tempo il sostegno di 151 autorevoli esponenti del mondo della cultura, dell'arte, dello spettacolo, della scienza, delle professioni liberali, dell'Accademia, e al quale hanno aderito sulla piattaforma online Change.org quasi 40 mila semplici cittadini. In bocca al lupo, quindi.

Ti potrebbe anche interessare: ''Salviamo Civita di Bagnoregio'', scende in campo anche il premio Oscar Giuseppe Tornatore