"Danni irrimediabili". Sfregio nel cuore di Roma. La statua di piazza della Minerva mutilata dai vandali, non è la prima volta che scene del genere si verificano nella capitale

"Danni irrimediabili". Sfregio nel cuore di Roma. La statua di piazza della Minerva mutilata dai vandali, non è la prima volta che scene del genere si verificano nella capitale

"Danni irrimediabili". Sfregio nel cuore di Roma. La statua di piazza della Minerva mutilata dai vandali, non è la prima volta che scene del genere si verificano nella capitale

 

La statua dell'elefante di piazza della Minerva, nel cuore di Roma, è stata oggetto di un atto vandalico. La celebre scultura del Bernini, che sorregge l'obelisco al centro della piazza, è stata presa di mira dai vandali nella notte tra domenica e lunedì: un frammento della scultura, parte della zanna, è stata staccata e trovata a terra dai vigili urbani del gruppo Trevi. Sul posto anche i tecnici della Sovrintendenza ai Beni culturali di Roma. Ora è caccia ai testimoni e alle immagini delle telecamere di sorveglianza dei negozi e dei palazzi attorno alla piazza. Potrebbero aver ripreso chi ha messo a segno la bravata. "E' un fatto gravissimo - ha scritto su Facebook Nathalie Naim, consigliera del Municipio I, che ha postato le foto della scultura danneggiata - l'ennesima distruzione dei nostri monumenti più importanti che vengono lasciati, come tutto il territorio storico, in stato di totale abbandono in balia dei balordi per responsabilità della politica a livello centrale e nazionale. I vigili hanno recuperato la zanna ma è un danno irreversibile ". (Continua dopo la foto)

 

Non è la prima volta che Roma è teatro di questi sfregi. Il 19 febbraio del 2015 la stessa sorte era toccata alla Barcaccia. Anche allora si era parlato di danni irreversibili al punto che gli archeologi avevano definito l’atto vandalico uno “stupro” della fontana del Bernini, gioiello dell’architettura e patrimonio mondiale. La mappatura dei danni aveva evidenziato “110 scalfiture”. Nessuna condanna, nemmeno una multa da pagare per i tifosi del Feyenoord, autori delle devastazione.I danni alla Capitale restarono impuniti.

(continua dopo la foto)

Polizia e autorità giudiziarie olandesi non erano riusciti a individuare i responsabili e non c’erano immagini utili per la ricostruzione. La speranza è che questa volta sia diverso e chi ha compiuto questo sfregio che colpisce tutta una città, venga punito.

Ennesimo schiaffo all’Italia: danni alla Barcaccia, ecco come se la cavano i tifosi olandesi. E saperlo non vi piacerà…