“È stato come uno tsunami”. La sferzata artica congela l'Italia. Una spaventosa bufera, panico tra gli abitanti della zona e molti i disagi. Dove è successo

“È stato come uno tsunami”. La sferzata artica congela l'Italia. Una spaventosa bufera, panico tra gli abitanti della zona e molti i disagi. Dove è successo

“È stato come uno tsunami”. La sferzata artica congela l'Italia. Una spaventosa bufera, panico tra gli abitanti della zona e molti i disagi. Dove è successo

 

Il clima di questi giorni sta facendo tremare dal freddo, l’ondata artica infatti sta portando moltissimi disagi su tutta la penisola. In queste ultime ore neve e gelo stanno mettendo in ginocchio la popolazione che si trova nelle aree maggiormente esposte al maltempo. In particolare una terribile bufera di neve si è abbattuta su Chieti. Il capoluogo abruzzese è uno dei comuni più colpiti dall'ondata di maltempo che sta flagellando il centro-sud italiano. Il fenomeno straordinario, molto probabilmente dovuto dallo scontro di correnti diverse che hanno avviato l’ondata di maltempo in Abruzzo. Nella zona la neve è caduta copiosa, anche se dopo essersi accumulata viene dispersa dal forte vento che soffia da Nord-Est. La temperatura è -14 gradi centigradi. Anche a L’Aquila la neve è caduta e la temperatura è tra 0 e -1, non sembrano esserci problemi di viabilità. Sul fronte viabilità, ieri, su un tratto dell’autostrada A 14 è stato disposto lo stop ai mezzi pesanti. (Continua a leggere dopo la foto)

Lo stop ai mezzi pesanti è stato esteso ad un tratto più ampio e, in particolare, quello compreso tra i caselli di Vasto Sud e Giulianova, in direzione Nord, e tra Giulianova e Val di Sangro, in direzione Sud. I caselli sono presidiati dalle forze dell’ordine, che consentono l’accesso solo ai mezzi leggeri dotati di gomme da neve o con catene già montate. In autostrada, nel corso del pomeriggio di ieri, si sono registrate code, anche lunghe, a causa delle intense nevicate.

(Continua a leggere dopo i tweet)

 

 

Anche sulle strade statali, fa sapere l’Anas, la circolazione è regolare. Le nevicate stanno interessando soprattutto la provincia dell’Aquila, in particolare la strada statale 17 “dell’Appennino Abruzzese” dove si segnalano rallentamenti a Roccaraso. Mezzi spargisale e sgombraneve in azione anche sulla strada statale 80 “del Gran Sasso d’Italia” e sulla strada statale 260 “Picente”. Non si registrano, fino ad ora, particolari criticità sulla rete elettrica. I tecnici dell’Enel hanno eseguito solo alcuni interventi nel corso della giornata. Permane il presidio rafforzato per tutta la durata dell’ondata di maltempo.

Ti potrebbe interessare anche:  "Gelo, una sferzata artica". Che tempo farà a Capodanno? Vestitevi pesanti, arrivano brutte notizie: ecco le previsioni. E i primi giorni del 2017 la situazione non migliorerà affatto, anzi. È dietro l’angolo l’inverno vero